Miracolo in condominio: Anap promette card anti elettrosmog

Un dispositivo capace di sconfiggere l’inquinamento elettromagnetico nel condominio. Lo promettono Anap (Associazione Amministratori Professionisti) e l’Istituto Simemis, Istituto scientifico di ricerca internazionale delle scienze integrate della salute, con sede in Svizzera. Anap è diventata partner «istituzionale e aggregato» dell’istituto elvetico. La partnership è stata siglata dal presidente di Simemis, Mauro Alvisi, e dal presidente nazionale di Anap, Paolo Caprasecca. L’intesa consentirà di «avviare monitoraggio e analisi di eventuali geopatie ed elettrosmog nei condomini amministrati dai propri associati per poi procedere con una fase di scudaggio attraverso apposito dispositivo fornito da Simemis». Si tratta, secondo un comunicato di Anap, di un «device tecnologico brevettato in forma di card (tipo bancomat)» che, secondo quanto promette Simemis, «posta sul nodo geopatogeno rilevato, in casa o in ufficio, ne elimina la dannosità con durata annuale rinnovabile». La card sarà affidata solo agli amministratori professionisti Anap. Insomma, basta un dispositivo grande come una carta di credito per eliminare ogni pericolo di inquinamento. Strano che i quotidiani nazionali non abbiano riportato la notizia in prima pagina.
Oltre Alvisi è anche presidente di Ventura research institute, partner di Simemis, ed è «laureato alla Università di New York con una tesi in sponsorship marketing». Inoltre, «è diplomato in sceneggiatura con il massimo dei voti all’Accademia di Studi Cinematografici di Bologna». Ventura research, che nasce «nasce con lo scopo di promuovere, certificare e validare, senza fine di lucro, la ricerca scientifica, la didattica universitaria e le sue piattaforme di erogazione», ha sede a Agno, un sobborgo di Lugano, a due passi dalla sede di Simemis, che invece sta a Massagno, sempre nei dintorni della città ticinese.
Oltre al protocollo di analisi, ricerca e scudaggio a tutti i condomini amministrati e alla popolazione che vi risiede, «saranno trasmessi periodicamente questionari utili a raccogliere ed elaborare dati di feedback e results della campagna di ricerca stessa, che riveste grande rilievo scientifico per la salute della cittadinanza e dei residenti condominiali tutti».
Il quasi miracolo è frutto del lavoro di Simemis, organismo il cui statuto è piuttosto recente: 9 marzo 2015. Al momento, gli sponsor-partner che hanno permesso di arrivare a un simile clamoroso risultato sono Med-System e Eco-System: la prima ha sede legale in via Sorio 4, a Padova (pubblichiamo la foto della sede tratta da Street View), mentre la sede operativa per il Sud Italia è a Crotone.

Un dispositivo capace di sconfiggere l’inquinamento elettromagnetico. Lo promettono Anap (Associazione Amministratori Professionisti) e l’Istituto Simemis, Istituto scientifico di ricerca internazionale delle scienze integrate della salute, con sede in Svizzera. Anap è diventata partner «istituzionale e aggregato» dell’istituto elvetico. La partnership è stata siglata dal presidente di Simemis, Mauro Alvisi, e dal presidente nazionale di Anap, Paolo Caprasecca. L’intesa consentirà di «avviare monitoraggio e analisi di eventuali geopatie ed elettrosmog nei condomini amministrati dai propri associati per poi procedere con una fase di scudaggio attraverso apposito dispositivo fornito da Simemis». Si tratta, secondo un comunicato di Anap, di un «device tecnologico brevettato in forma di card (tipo bancomat)» che, secondo quanto promette Simemis, «posta sul nodo geopatogeno rilevato, in casa o in ufficio, ne elimina la dannosità con durata annuale rinnovabile». La card sarà affidata solo agli amministratori professionisti Anap. Insomma, basta un dispositivo grande come una carta di credito per eliminare ogni pericolo di inquinamento. Strano che i quotidiani nazionali non abbiano riportato la notizia in prima pagina.  Oltre Alvisi è anche presidente di Ventura research institute, partner di Simemis, ed è «laureato alla Università di New York con una tesi in sponsorship marketing». Inoltre, «è diplomato in sceneggiatura con il massimo dei voti all’Accademia di Studi Cinematografici di Bologna». Ventura research, che nasce «nasce con lo scopo di promuovere, certificare e validare, senza fine di lucro, la ricerca scientifica, la didattica universitaria e le sue piattaforme di erogazione», ha sede a Agno, un sobborgo di Lugano, a due passi dalla sede di Simemis, che invece sta a Massagno, sempre nei dintorni della città ticinese.  Oltre al protocollo di analisi, ricerca e scudaggio a tutti i condomini amministrati e alla popolazione che vi risiede, «saranno trasmessi periodicamente questionari utili a raccogliere ed elaborare dati di feedback e results della campagna di ricerca stessa, che riveste grande rilievo scientifico per la salute della cittadinanza e dei residenti condominiali tutti».  Il quasi miracolo è frutto del lavoro di Simemis, organismo il cui statuto è piuttosto recente: 9 marzo 2015. Al momento, gli sponsor-partner che hanno permesso di arrivare a un simile clamoroso risultato sono Med-System e Eco-System: la prima ha sede legale in via Sorio 4, a Padova (pubblichiamo la foto della sede tratta da Street View), mentre la sede operativa per il Sud Italia è a Crotone. Med-System amministrata da Gregorio Fuoco, che è registrato su LinkedIn con il fantasioso Gregory Fire, «esperto venditore dal 1986 e agente di commercio dal 1990». L’azienda propone, oltre a apparecchiature per le ecografie, il sistema Mrt: «genera delle onde elettromagnetiche ad un’intensità paragonabile a quella del campo magnetico terrestre (circa 40 microtesla). Di conseguenza è in grado di regolare il metabolismo cellulare, riordinando il flusso di ioni tra l'ambiente interno ed esterno della membrana cellulare». Un sistema eccezionale, garantisce Med-System, in grado di produrre una serie di benefici tra cui per «rigenerazione cellulare, rinforzo del sistema immunitario, bilanciamento del sistema ormonale, osteoporosi, insonnia, stress, ulcera da decubito, fratture ossee, diabete, dolori da osteoporosi, emicrania, disturbi del metabolismo». Difficile capire perché un simile toccasana, se funziona, non sia impiegato dal sistema sanitario nazionale. Certo, il sistema base costa 2.800 euro, per quello «professionale» si sale a 4.270 euro. Difficile, invece, trovare traccia su internet dell’attività di EcoSystem.

La sede legale e operativa di Med-System

Med-System amministrata da Gregorio Fuoco, che è registrato su LinkedIn con il fantasioso Gregory Fire, «esperto venditore dal 1986 e agente di commercio dal 1990». L’azienda propone, oltre a apparecchiature per le ecografie, il sistema Mrt: «genera delle onde elettromagnetiche ad un’intensità paragonabile a quella del campo magnetico terrestre (circa 40 microtesla). Di conseguenza è in grado di regolare il metabolismo cellulare, riordinando il flusso di ioni tra l’ambiente interno ed esterno della membrana cellulare». Un sistema eccezionale, garantisce Med-System, in grado di produrre una serie di benefici tra cui per «rigenerazione cellulare, rinforzo del sistema immunitario, bilanciamento del sistema ormonale, osteoporosi, insonnia, stress, ulcera da decubito, fratture ossee, diabete, dolori da osteoporosi, emicrania, disturbi del metabolismo». Difficile capire perché un simile toccasana, se funziona, non sia impiegato dal sistema sanitario nazionale. Certo, il sistema base costa 2.800 euro, per quello «professionale» si sale a 4.270 euro. Difficile, invece, trovare traccia su internet dell’attività di EcoSystem.

Antrenne

Antrenne

Miracolo in condominio: Anap promette card anti elettrosmog ultima modifica: 2015-06-15T10:46:44+00:00 da Virginia Gambino
Categories: In Evidenza, news