Sostituzione colonna del gas: la spesa è personale o partecipata?

Lavori alla colonna del gas: chi paga? I singoli condòmini o tutto il condominio? Il condomino domanda, l’esperto risponde – Umberto Anitori, ex segretario nazionale

Domanda. Nel condominio dove abito sono rimasto senza gas da cucina perché la colonna montante di adduzione perde e la società del gas  l’ha disattivata dicendo all’amministratore che deve essere rifatta nuova e a nostre spese. L’amministratore ha dunque convocato l’assemblea e due condomini, in tutto siamo 16, hanno dichiarato di non voler partecipare alla spesa in quanto in casa non hanno il gas e neanche i contatori. È corretta tale affermazione? (T. V. – Brescia)

Risposta. Per dare una risposta definitiva è necessario conoscere la storia dell’impianto, nel senso che se i due appartamenti che non hanno il gas, sono nati senza questo servizio e quindi non lo hanno mai avuto (ciò dovrebbe risultare anche dal regolamento di condominio), i condòmini interessati non sono proprietari della colonna di adduzione del gas, e qualora in seguito volessero usufruire del gas dovrebbero corrispondere agli altri il rimborso delle spese di costruzione, ovviamente in quota parte, se invece originariamente avevano il contatore del gas che poi hanno fatto staccare, sono proprietari a tutti gli effetti della colonna di adduzione e debbono contribuire alle spese di manutenzione della stessa in ragione dei millesimi di proprietà del proprio appartamento.

Gas

Sostituzione colonna del gas: la spesa è personale o partecipata? ultima modifica: 2017-09-20T14:01:35+00:00 da Virginia Gambino