Riscaldamento intelligente: ecco come abbattere i consumi

H-Connect: anche il riscaldamento è smart  

Con la piattaforma Hoval Desk, utente e installatore possono ricevere informazioni sull’impianto, gestirlo in remoto, dialogare e confrontarsi su eventuali anomalie. La casa diventa un ambiente sempre più interconnesso: nell’era dell’IoT (Internet of Things) le pareti domestiche perdono la loro fisicità per allargarsi in uno spazio ampliato di condivisione, funzionale alla gestione di apparecchi, dispositivi, elettrodomestici e impianti. La Smart Home è destinata ad arricchirsi in futuro, con una crescita esponenziale, di oggetti intelligenti e interconnessi: secondo i dati di una ricerca elaborata dall’Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano, negli ultimi due anni questo mercato è cresciuto del 23%. Hoval, azienda da sempre per vocazione innamorata della tecnologia, non poteva che cogliere questa sfida e trasformare in opportunità un trend in evoluzione.

Tra gli oggetti più smart all’interno della casa, capaci di interconnettersi e dialogare tra loro e con l’ambiente esterno, gli impianti di riscaldamento giocano infatti un ruolo importante perché, con una gestione domotica intelligente e mirata, si possono ridurre i consumi fino al 25%. Grazie al dispositivo di regolazione Hoval Top Tronic E, la piattaforma applicativa Hoval Desk e il servizio H-Connect, Hoval permette di gestire le centrali termiche in modo semplice e intuitivo. Il punto di partenza è il sistema di regolazione Hoval Top Tronic E, connesso a Internet, che consente sia all’utente che all’installatore e al tecnico manutentore di gestire gli impianti, di monitorare e ottimizzare il sistema,  contabilizzare i consumi e visualizzare eventuali anomalie o guasti tecnici da remoto e in tempo reale, accedendo dal PC o dallo smartphone.

Hoval, riscaldamento intelligente

Hoval, riscaldamento intelligente

Hoval Desk è la “cabina di regia” della gestione, alla quale possono accedere sia l’utente, sia l’installatore o il gestore dell’impianto. Questa piattaforma  consente di far dialogare direttamente e in modo automatico i vari interlocutori. «Hoval Desk – spiega Diego Manzocchi, Product Manager Servizi digitali Hoval – stabilisce anche un filo diretto con l’azienda. In questo modo, Hoval può garantire in tempo reale la sua consulenza, per esempio in presenza di casi particolarmente complessi che devono essere gestiti in collaborazione con l’azienda. Per l’installatore questo rappresenta un plus importante perché, oltre a poter gestire gli impianti da remoto evitando quindi  in alcuni casi uscite e perdite di tempo, riesce a porsi di fronte al cliente con maggior professionalità, perché il suo intervento risulta più puntuale, tempestivo e competente, dal momento che sa di poter contare anche sul supporto dell’azienda in casi eccezionalmente complicati, che richiedono la consulenza del team tecnico Hoval». I vantaggi non mancano anche per l’utente privato, proprietario o inquilino di abitazione o condominio in cui sia in funzione una centrale termica Hoval: con il servizio H-Connect, attraverso la piattaforma Hoval Desk, può infatti tenere sempre sotto controllo i consumi dell’edificio, perché in qualsiasi momento può connettersi all’impianto e migliorare il microclima, creando  un comfort “su misura”.

Riscaldamento intelligente: ecco come abbattere i consumi ultima modifica: 2017-03-24T10:29:09+00:00 da Virginia Gambino
Categories: Aziende, In Evidenza