Infiltrazioni: che cosa fare se il vicino non paga le spese

Vita di condominio e infiltrazioni dal piano di sopra. Il condomino domanda, l’esperto risponde – Umberto Anitori, ex segretario nazionale Anaci.

Domanda. Nel mio appartamento da più di due anni è presente un’infiltrazione di acqua in corrispondenza della cucina: dal soffitto è ormai scesa sulla parete per circa un metro. Ho più volte sollecitato verbalmente l’inquilino del piano superiore a verificare e riparare le tubazioni, ma lui, pur dichiarando la massima disponibilità, non ha fatto nulla. Ho così deciso di rivolgermi all’amministratore per ottenere la  riparazione delle spese, ma mi dice che non può intervenire negli appartamenti privati (G.O. – Mantova).

Risposta. L’amministratore non ha il potere di intervenire in luogo del proprietario soprastante all’interno della proprietà privata, però dopo averlo invitato ad intervenire direttamente, nel caso questi non provveda, può solo dopo aver ottenuto l’autorizzazione dello stesso provvedere a eseguire la dovuta riparazione  Nel  caso specifico, consiglio di inviare una raccomandata al proprietario dell’appartamento soprastante e per conoscenza all’amministratore nella quale lo invita a provvedere con urgenza alla eliminazione dell’inconveniente. Qualora persistesse nell’atteggiamento di indifferenza e rifiutasse anche il consenso a far intervenire l’amministratore, potrà rivolgersi all’autorità giudiziaria per richiedere un provvedimento di urgenza  ed il rimborso dei danni morali e materiali subiti.

infiltrazioni

Infiltrazioni: che cosa fare se il vicino non paga le spese ultima modifica: 2016-11-17T12:00:10+00:00 da Virginia Gambino