Diagnosi energetica più semplice con X-Monitor

Le strutture che occupano più di 250 persone e riportano un fatturato superiore ai 50 milioni di euro od un bilancio annuo superiore ai 43 milioni di euro dovevano presentare all’Enea, entro il 5 dicembre 2015 (e successivamente ogni quattro anni) la diagnosi energetica relativa alla stima di consumo dei processi aziendali. È quanto prevede il decreto legislativo 102 in attuazione della direttiva europea 2012/27/Ue che riguarda l’efficientamento energetico. 

Buona parte delle realtà produttive ha adempiuto alla legge. Ma le stesse aziende sono tenute a inoltrare entro il 5 dicembre 2019 un report delle misure di consumo provenienti da auditing o campagne di monitoraggio dei siti sottoposti alla diagnosi energetica con rilevazione dei dati per un periodo esteso a 12 mesi. Quindi, se in prima battuta per ottemperare alla legge era richiesta semplicemente una dichiarazione basata su calcoli di estimo, quanto prima occorre dotarsi di sistemi di monitoraggio e controllo precisi, affidabili e certificati.
Chi non rispetta le regole rischia una sanzione di 40mila euro per ogni anno di mancato adempimento. Per evitare questo, Kerberos propone X-monitor, il sistema integrato chiavi in mano per il monitoraggio e la contabilizzazione analitica dei vettori energetici creato  dall’azienda del gruppo Ego specializzata nello sviluppo di soluzioni per lo smart metering. X-Monitor si distingue per il funzionamento 100% wireless a reti a maglie con tecnologia mesh: i parametri rilevati dai sensori/meter sono trasmessi via radio al gateway, pre-processati ed inviati alla piattaforma su canali 3G/4G mediante apposite Sim machine to machine su rete dedicata.
I dati raccolti sono quindi disponibili per la visualizzazione su X-Platform, la dashboard cloud based che permette di cogliere immediatamente anomalie nelle curve di consumo, temperature inattese o semplicemente accedere ai dati analitici storici per l’elaborazione precisa ed affidabile di report a consuntivo. My kerberos è già compatibile con le più diffuse piattaforme BI per un calcolo predittivo dei consumi.
I vantaggi di questo tipo di tecnologia sono evidenti. Se da un lato i collegamenti radio e i dispositivi alimentati a batteria abbattono i costi di cablaggio per l’installazione e rendono X-Monitor indicato per implementazioni retrofit degli impianti preesistenti, dall’altro veicolare i dati su rete Apn dedicata, garantisce la massima sicurezza ed indipendenza dalla rete ethernet aziendale. Inoltre, la rete X-Monitor è autoriparante: la rete adatta le proprie connessioni alle diverse condizioni che si verificano a causa di cambiamenti ambientali, fisici ed elettromagnetici.

Diagnosi energetica più semplice con X-Monitor ultima modifica: 2018-06-21T14:52:28+00:00 da Virginia Gambino
Categories: Aziende