Skip to main content

Chi paga il nuovo ascensore

L’ installazione dell’ascensore mira ad assicurare l’accessibilità, adattabilità e vivibilità degli edifici, eliminando ogni ostacolo e barriere, indipendentemente dalla presenza nello stabile di persone con disabilità motorie. Ma come sono ripartite le spese dell’installazione dell’ascensore? È possibile scegliere di non parteciparvi? L’installazione ex novo, spesso osteggiata da parte della compagine condominiale, prevede costi importanti, che vanno ripartiti tra tutti i condomini per millesimi, secondo quanto previsto dall’articolo 1123 del Codice civile. Tuttavia, la legge permette che qualora l’innovazione comporti una spesa gravosa e l’installazione dell’ascensore sia ritenuta voluttuaria, non indispensabile nО utile, il condòmino dissenziente può decidere di non partecipare alla spesa e, di conseguenza, non utilizzare l’elevatore, salvo subentro successivo. Nel caso in cui non sia raggiunto il quorum legale previsto (la maggioranza degli intervenuti e 500/1000), le stesse norme del Codice civile consentono che l’ascensore possa essere installato da un singolo condòmino (o gruppo di condòmini) senza passare attraverso l’assemblea. L’articolo 1102 consente a ciascun condòmino di utilizzare e modificare le parti comuni per installare, a sue esclusive spese, ascensori, servoscala e altri apparecchi simili nella tromba delle scale, a condizione che non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri condòmini di farne uguale uso secondo il loro diritto. Di conseguenza il singolo condòmino ha la facoltà di fare installare nella tromba delle scale a propria cura e spese un ascensore, ponendolo a disposizione degli altri che in qualunque tempo possono partecipare ai vantaggi dell’innovazione contribuendo nelle spese di esecuzione e di manutenzione dell’opera. Le spese di installazione di un ascensore non vanno confuse con le spese di manutenzione e ricostruzione di un ascensore già esistente: queste andranno suddivise alla luce dell’articolo 1124 del Codice civile.  Palmiro Fronte, Coordinatore scientifico Safoa

Articoli Correlati

Milano skyline

In aumento il costo degli affitti

Secondo l’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa il mercato delle locazioni, nella seconda parte del 2023, continua a registrare un aumento…

Manutenzione-condominio

Manutenzione del condominio, chi deve pagare per le infiltrazioni?

La corretta manutenzione condominio di lastrici o superfici esterne spetta sia al proprietario, sia all’intero stabile. Ma con proporzioni dettate dalle diverse condizioni particolari.

Sif Italia si espande con nuove acquisizioni

Sif Italia, società attiva nel settore dell’amministrazione e gestione degli immobili, quotata sul mercato Euronext Growth Milan, continua la sua…

Sei un amministratore di condominio? Un’impresa, un ente o un professionista?
Oppure un privato che abita in spazi condominiali?

Abbonati alla nostra rivista
Avatar for giusepperossi

Autore: giusepperossi

© 2015 - 2024 CasaCondominio - C.F. e Partita IVA 07316460158