Forse non lo sapevi, ma si può ottenere credito al condominio

Si chiama Soluzione Condominio ed è la risposta di Syrio Consulting alla necessità di finanziare le spese straordinarie della proprietà comune.  L’installazione della nuova caldaia, dell’ascensore, di pannelli solari o di impianti per il risparmio energetico, e il rifacimento della facciata, del tetto o dei balconi? Tutto finanziabile e rateizzabile, fino a 5 anni. Peppino Marchini, titolare di Syrio Consulting, spiega come fare e perché conviene a tutti: dal fornitore all’amministratore. E anche alle tasche dei condòmini.

peppino-marchini

Domanda. Come si può ottenere l’erogazione di credito al condominio?
Risposta.
Il finanziamento che offriamo è semplice e lineare: accompagniamo il fornitore nel fare una proposta commerciale-finanziaria al condominio che deve affrontare lavori di manutenzione straordinaria: dall’ascensore alla centrale termica, dalla facciata al tetto, passando per il rifacimento dei balconi.

D. Con quali benefici?
R. Innanzitutto, la possibilità per il condominio – e dunque per i condomini – di dilazionare il pagamento in più anni: da un minimo di 18 mesi a un massimo di 5 anni. Ecco, l’importo minimo finanziabile è di 20 mila euro. E poi, oltre alla rateizzazione a favore dei condomini, il fornitore stesso ha la certezza di essere pagato a fine lavori. Cosa non sempre scontata, anzi.

D. Ci sono condizioni necessarie per accedere all’erogazione del finanziamento?
R. L’ente erogante effettua una valutazione di massima dello “stato di salute” del condominio, analizzando gli ultimi due bilanci. A tale proposito, caratteristica peculiare di questo prodotto è che nell’eventualità ci fossero anche condòmini morosi, questi vengono considerati tali sono se sono stati notificati loro dei decreti ingiuntivi. Detto ciò, non viene comunque meno la possibilità del condominio di accedere al finanziamento.

D. Non è dunque necessaria l’unanime partecipazione dei condòmini?
R. No, esatto. Si finanziano solo i condòmini che vogliono essere finanziati.

D. E i tassi dell’operazione?
R. Un tasso “Zero Tecnico” è valutabile per il tramite di una società finanziaria, mentre con le Banche siamo in un range tra il 4% e il 6%.

D. Bene, come funziona il tutto?
R. La nostra consulenza si svolge in due momenti. In primis, forniamo al fornitore un’adeguata formazione su come promuovere la propria offerta commerciale, abbinandola al finanziamento. Contestualmente, di concerto con il fornitore, ci rechiamo dall’amministratore per illustrare in dettaglio come funziona il processo di credito al condominio. Per esperienza le dico che dopo essersi accordati per il rifacimento dell’ascensore, si viene richiamati dallo stesso amministratore anche per ulteriori lavori straordinari.

Condomini a Milano

Condomini a Milano

D. Quali risultati avete ottenuto?
R.
Guardi, mi occupo di finanziamento al condominio da una decina d’anni e l’importo erogato in tale arco temporale ammonta a circa 25 milioni di Euro, per un totale di circa 800 condomini finanziati. Bene, nella nostra esperienza non si rilevano insoluti e la percentuale di ritardo nei pagamenti tra i 30 e 120 gg. è dello 0,20%. Poi, una cosa…

D. Prego…
R. La riforma del condominio parla chiaro: prima di eseguire lavori di straordinaria manutenzione, l’amministratore è obbligato ad aprire un apposito fondo di garanzia. E solo dopo aver raccolto tutti i soldi potrà iniziare i lavori. Ecco, questa è una cosa che gli amministratori riescono a fare a fatica.

D. I condòmini non hanno disponibilità liquida?
R. Sì, perché se, per esempio, si devono eseguire lavori per 100 mila euro, occorrono almeno due anni per raccoglierli. Nel mio condominio sono dieci anni che si parla di rifacimento del cappotto, per una spesa media a famiglia di 16 mila euro. Questo per dire che un fornitore può offrire una dilazione massima a 12 mesi, ma non si può accollare di certo un’operazione da 600-700 mila euro in 24 o 48 mesi. Ecco, qui viene in aiuto il finanziamento al condominio. Tra pagare una rata mensile di circa 100 euro, o pagare “cash” migliaia di euro c’è una bella differenza.

D. Eccome. Chiudendo, può riassumere tutti i vantaggi del finanziamento?
R. I vantaggi sono per tutti: condominio, condòmini, amministratore e fornitore. Il finanziamento consente di eseguire lavori che accrescono il valore di mercato di ogni singola unità immobiliare. Poi, i condomini che aderiscono al finanziamento – essendo questo in capo al codice fiscale del condominio – non subiscono una segnalazione alla centrale rischi da parte della banca; non cambia, insomma, il rapporto rata-reddito. Quindi i fornitori, che hanno la certezza di essere pagati conclusi i lavori, senza insoluti o ritardi, e godono anche di visibilità: offriamo infatti anche un banner con il logo pubblicitario aziendale sul Portale del Condominio. Infine gli amministratori, oberati di lavoro e nemici di ogni “scocciatura”. Benissimo, il nostro servizio è di semplificazione e li agevola nel portare a buon fine l’iter dei lavori: li affianchiamo nel reperimento di tutti i documenti per istruire la pratica e ci occupiamo noi di inoltrarla alla banca. Così l’amministratore deve solo firmarli e, ottenuta la delibera del finanziamento, andare in banca per aprire il conto corrente e sottoscrivere il contratto. Più facile di così…

Delega e assemblea di condominio

Forse non lo sapevi, ma si può ottenere credito al condominio ultima modifica: 2016-12-20T15:07:13+00:00 da Virginia Gambino
Categories: In Evidenza