Skip to main content

Un’Anaconda per teleriscaldare con Enerqos e Cogenpower

Sarà un’Anaconda a teleriscaldare le città italiane? Anaconda è il nome della tecnologia oggetto di un accordo tra Enerqos, una Esco attiva nel settore della riqualificazione energetica e Cogenpower, società quotata sul mercato Aim di Londra. Le due aziende hanno firmato un memorandum of understanding per una collaborazione strategica finalizzata allo sviluppo del settore del teleriscaldamento in Italia rivolto a città sotto i 100mila abitanti. L’obiettivo è quello di offrire progetti da sviluppare nell’ambito di soluzioni cogenerative abbinate a reti di teleriscaldamento e che utilizzano sia gas naturale sia fonti rinnovabili.

Le due società svilupperanno i progetti di teleriscaldamento sfruttando le loro specifiche competenze che vanno dall’engineering, al project management, alla finanza. Questa alleanza strategica ha lo scopo di offrire ad operatori di teleriscaldamento un più che decennale know-how, soluzioni tecnologiche avanzate ed una serie di servizi ad alto valore aggiunto che puntano a migliorare l’efficienza energetica degli impianti, riducendone le perdite e migliorandone di conseguenza i margini operativi.

Case a Milano

Case a Milano

“Per noi è un privilegio poter lavorare con un partner internazionale del calibro di Cogenpower in un settore in espansione come quello del teleriscaldamento urbano di tipo cogenerativo”, commenta Giorgio Pucci, presidente di Enerqos. “Da parte nostra siamo contenti di portare in dote diversi anni di project management, di soluzioni finanziarie e soprattutto una conoscenza importante del mercato italiano dell’efficienza energetica nel quale ci siamo sempre distinti per conoscenza e qualità”.

“Da quando ci siamo quotati a Londra nel febbraio di quest’anno abbiamo ripetuto che il mercato italiano del teleriscaldamento offre agli investitori nazionali e internazionali ampie opportunità di crescita e di ritorno sul capitale”, commenta Francesco Vallone, fondatore e Ceo di Cogenpower. “Grazie alla nostra tecnologia Anaconda, la gestione di questi impianti di teleriscaldamento, che servono cittadine sotto i 100.000 abitanti, non solo può essere dotata di Intelligenza artificiale ed essere completamente automatizzata, ma può raggiungere efficienze energetiche elevatissime. Siamo contenti ed onorati che Enerqos abbia accettato di fare squadra con Cogenpower per diventare leader del settore in Italia”.

Articoli Correlati

Sif Italia si espande con nuove acquisizioni

Sif Italia, società attiva nel settore dell’amministrazione e gestione degli immobili, quotata sul mercato Euronext Growth Milan, continua la sua…

Condominio a Milano

Coima rafforza il vertice e vara un piano triennale

Coima, gruppo di sviluppo e gestione di patrimoni immobiliari per conto di investitori istituzionali guidato da Manfredi Catella, annuncia nuove nomine…

Bifire

Lastra Supersil Bifire, un sottile scudo per proteggere dal fuoco

La lastra Supersil di Bifire in calcio silicato è spessa soltanto 12 millimetri, ma vanta 130 casi applicativi certificati di…

Sei un amministratore di condominio? Un’impresa, un ente o un professionista?
Oppure un privato che abita in spazi condominiali?

Abbonati alla nostra rivista
Avatar for Virginia Gambino

Autore: Virginia Gambino