Ascensore Multi

Arriva l’ascensore senza fune, più cabine nello stesso vano

Rivoluzione in ascensore: a 160 anni dalla loro invenzione spariscono le tradizionali funi che permettono l’ascesa o la discesa delle cabine. A riuscirci è stata ThyssenKrupp, grazie all’installazione di motori lineari sulle proprie cabine del sistema battezzato Multi. In sostanza l’ascensore diventa una specie di metropolitana verticale. Non solo: nello stesso vano possono muoversi diverse cabine contemporaneamente, grazie all’applicazione al settore ascensoristico della tecnologia del motore lineare, già in uso sul famoso treno a levitazione magnetica Transrapid. Multi è progettato per far viaggiare in loop più cabine all’interno del medesimo vano, raddoppiando la capacità di trasporto e dimezzando il consumo energetico dell’edificio. Grazie alla totale assenza di funi, un sistema di frenata graduale e la trasmissione di energia direttamente dal vano corsa, l’ascensore può essere installato in vani molto più compatti rispetto agli impianti tradizionali. Tutto questo si traduce in un incremento di oltre il 25% delle aree sfruttabili dell’edificio, in una notevole riduzione dei costi di costruzione e in un aumento della profittabilità di ogni edificio che potrà contare su maggiore spazio per le unità abitative. L’ascensore, inoltre, non è vincolato né all’altezza di un edificio né all’allineamento verticale dei vani, adotta lo stesso sistema di controllo e sicurezza del Twin (ThyssenKrupp) attraverso l’impiego di materiali ultraleggeri per porte e cabine a beneficio di una riduzione di peso del 50% rispetto a un ascensore standard. Infine, il motore lineare è capace di far muovere la cabina sia orizzontalmente sia verticalmente.

Ascensore Multi

Ascensore Multi

Ascensore Twin

Ascensore Twin