Skip to main content

Regolamento di condominio e destinazione d’uso: la sentenza della Cassazione

Confermato il principio che eventuali limitazioni della destinazione d’uso dell’immobile debbano essere esplicitamente espresse nel regolamento contrattuale. Interessante, a tal proposito, il pronunciamento della Corte di Cassazione che ha esaminato ed accolto il ricorso di un condomino, che avendo  di fatto destinato a pizzeria il suo appartamento, sito al primo piano e sottostante i locali commerciali di proprietà dello stesso (già adibiti a pizzeria e collegati con una scala interna), ha impugnato la delibera assembleare che vietava l’uso diverso da abitazione per tutti gli appartamenti e gli imponeva il ripristino allo stato originale.

La Suprema Corte, in considerazione del fatto che il regolamento di condominio di origine  contrattuale per i locali commerciali specifica le attività consentite, mentre nulla precisa per la destinazione d’uso degli appartamenti, ha ritenuto che: “dovendosi appunto reputare che solo le limitazioni espressamente previste possono reputarsi operative, essendo il silenzio sintomatico, più che di una volontà di porre dei limiti, piuttosto della necessità di preservare integre le facoltà tipiche del diritto di proprietà”.

Destinazione d'uso, la sentenza della Cassazione

Destinazione d’uso, la sentenza della Cassazione

Articoli Correlati

Sif Italia si espande con nuove acquisizioni

Sif Italia, società attiva nel settore dell’amministrazione e gestione degli immobili, quotata sul mercato Euronext Growth Milan, continua la sua…

Condominio a Milano

Coima rafforza il vertice e vara un piano triennale

Coima, gruppo di sviluppo e gestione di patrimoni immobiliari per conto di investitori istituzionali guidato da Manfredi Catella, annuncia nuove nomine…

Bifire

Lastra Supersil Bifire, un sottile scudo per proteggere dal fuoco

La lastra Supersil di Bifire in calcio silicato è spessa soltanto 12 millimetri, ma vanta 130 casi applicativi certificati di…

Sei un amministratore di condominio? Un’impresa, un ente o un professionista?
Oppure un privato che abita in spazi condominiali?

Abbonati alla nostra rivista
Avatar for Virginia Gambino

Autore: Virginia Gambino