Vista dal cortile

Un cortile per pochi entra nel consuntivo di tutti

Le spese di manutenzione di un cortile che è di proprietà solo di alcuni condòmini rientrano comunque nel consuntivo condominiale. Lo ha stabilito una sentenza pubblicata il 2 marzo 2016. La Corte di Cassazione, infatti, ha confermato la sentenza della Corte d’Appello di Salerno, che aveva respinto la richiesta di una condomina di annullare la delibera che approvava il rendiconto 2000/2001 e il preventivo 2001/2002. Secondo i magistrati gli stessi contenevano la ripartizione delle spese inerenti la manutenzione di un cortile di proprietà della stessa condomina in comunione soltanto con alcuni dei condomini, ma non tutti. Infatti «la corte territoriale riteneva che l’appartenenza di un bene comune ad alcuni soltanto dei condomini costituisse la caratteristica propria del condominio parziale di cui all’articolo 1123, 3° comma del Codice Civile, norma – questa – che aveva riguardo proprio all’ipotesi che determinate cose od opere siano destinate a servire solo una parte del fabbricato. La figura del condominio parziale, secondo il giudice dell’impugnazione, non era avulsa dal contesto condominiale, ma si inseriva in esso ed era assoggettata alla medesima disciplina, anche se il diritto di partecipare all’assemblea relativamente alle cose, alle opere e agli impianti che integravano il condominio parziale competeva soltanto ai condomini che ne avevano la titolarità».

Vista dal cortile

Vista dal cortile